Costruisci il tuo asteroide

Scopri come costruire il sistema solare con l'argilla
Angela Perez, UNAWE; Tibisay Sankatsing Nava, UNAWE
Goals

Capire quali sono le caratteristiche degli asteroidi. Capire come gli asteroidi si sono formati nel nostro Sistema Solare.

Learning Objectives

Guardando le immagini degli asteroidi e discutendo in classe, gli studenti impareranno che gli asteroidi sono dei grandi pezzi di roccia che si trovano nel nostro Sistema Solare e che orbitano attorno al Sole. Usando l'argilla, gli studenti dimostreranno come i corpi planetari, tra cui gli asteroidi, si sono formati dal raggruppamento di piccole particelle.

Evaluation

Alla fine della lezione, quando gli asteroidi saranno stati messi ad asciugare, ricontrolla le domande e gli argomenti discussi nell'introduzione. Per la precisione, lascia che gli studenti spieghino:

Che cos'è un asteroide? Come si sono formati gli asteroidi? Gli studenti lo possono spiegare utilizzando come esempio il metodo con cui hanno creato il loro modello di asteroide dall'argilla.

Materials
  • immagini di asteroidi (vengono date)
  • argilla (una manciata per ogni studente)
  • pennelli
  • vernice
  • tovaglia/telo protettivo
Background Information

Che cos'è un asteroide?

Gli asteroidi sono dei pezzi di roccia che orbitano intorno al Sole, con dimensioni che vanno da alcune centinaia di metri fino a parecchi chilometri. Un asteroide viene chiamato meteorite se colpisce il suolo terrestre. Se evapora completamente nell'atmosfera terrestre prima dell'impatto col suolo, viene chiamato meteora. Di solito ci si riferisce alle meteore come "stelle cadenti". La maggior parte delle meteoriti sono composte di silicati o di una mescolanza di ferro e nichel. In passato, alcune enormi meteoriti hanno colpito la Terra. Sessantacinque milioni di anni fa, quasi il 90% delle specie animali (tra cui i dinosauri) si estinse quando un meteorite colpì la penisola dello Yucatan, Messico. Per fortuna che questo succede molto raramente! Siamo debitori di questo a Giove, che attrae molto asteroidi grazie alla forza di attrazione gravitazionale.

Asteroide Ida

Come si sono formati gli asteroidi?

Le particelle di polvere nel primitivo Sistema Solare si scontrarono, formando dei grumi più grandi, noti come planetesimi. Questi poterono accrescersi attirando più polvere con i loro campi gravitazionali; alcuni diventarono grandi abbastanza da formare i pianeti. Altri rimasero così, diventando asteroidi. Alcuni di questi asteroidi si scontrarono gli uni con gli altri (e con i primitivi pianeti), frammentandosi in asteroidi più piccoli. Alcune di queste collisioni furono abbastanza lente da fondere gli asteroidi, formando asteroidi dalle forme strane.

Dove si trovano gli asteroidi?

Molti asteroidi formano grandi anelli o fasce intorno al Sole. Ci sono due fasce di asteroidi nel nostro Sistema Solare: la Fascia Principale degli Asteroidi (chiamata anche semplicemente Fascia degli Asteroidi) tra Marte e Giove, con migliaia di asteroidi (vedi l'immagine qui sotto) e la Fascia di Kuiper, chiamata così dal suo scopritore, una regione a forma di disco che si estende oltre l'orbita di Nettuno e che contiene innumerevoli asteroidi e molti pianeti nani, di cui Plutone è il più famoso.

La maggior parte degli asteroidi si trova nella Fascia degli Asteroidi; tuttavia, ci sono degli asteroidi che non si muovono in quell'orbita e sono chiamati Near Earth Objects (NEO) che sta per "Oggetti vicini alla Terra". Alcuni di questi NEO possono raggiungere il nostro pianeta Terra.

Perché gli asteroidi sono importanti da studiare?

Gli asteroidi fanno parte di un gruppo chiamato corpi minori del Sistema Solare. Asteroidi, comete e meteoroidi possono fornire preziose informazioni sull'evoluzione del nostro Sistema Solare. Inoltre, ci sono piccoli corpi chiamati meteoroidi, i residui della formazione del Sistema Solare. Questi meteoroidi possono essere piccoli come chicchi di riso. I meteoroidi incontrano costantemente la Terra, producendo ciò che vediamo sul nostro pianeta sotto forma di "stelle cadenti".

È vero che un asteroide può colpire la Terra?

Un asteroide di 10 chilometri di diametro colpì la Terra 65 milioni di anni fa. Si presume che questo impatto asteroidale sulla Terra sia uno dei motivi per cui i dinosauri si sono estinti.

Comete

Potete inoltre raccontare agli studenti qualcosa sulle comete. Le comete sono come delle palle di neve sporca oppure blocchi di fango ghiacciati. Consistono in una miscela di ghiaccio (sia di acqua che di gas ghiacciati) e polvere. Come gli asteroidi, le comete ruotano attorno al Sole. In realtà, le loro orbite sono fortemente allungate rispetto a quelle dei pianeti. Ovvero, a volte esse si avvicinano molto al Sole, a volte rimangono molto lontano. Quando attraversano l'orbita di un pianeta, potrebbero entrare in collisione con esso. Ciò accadde, ad esempio, nel 1994, quando la cometa Shoemaker-Levy entrò in collisione con il pianeta Giove e si frammentò in vari pezzi. Quando le comete si avvicinano al Sole nella loro orbita, il ghiaccio nel loro nucleo si scioglie ed evapora. Ciò si traduce in una bella coda, che può essere chiaramente vista nel cielo notturno se la cometa passa abbastanza vicino alla Terra. Nel 2061 la cometa di Halley tornerà di nuovo vicino alla Terra. Questa cometa orbita attorno al nostro Sole in 76 anni. Ricorda di segnare il suo arrivo sul tuo calendario!

La cometa di Halley

Full Activity Description

Passo 1

Mostra agli studenti una foto di un asteroide. Chiedi agli studenti: chi di voi sa che cos’è?

Asteroide Ida - Vedi gli allegati per il download

Continua con le domande per iniziare una conversazione. Fai domande del tipo: Di cosa è fatto un asteroide? Dove si trova di solito un asteroide?

L'insegnante può utilizzare parole chiave menzionate dagli studenti quali: rocce, spazio, orbite, dinosauri, stelle cadenti o meteoriti per guidare la conversazione e spiegare le domande chiave descritte nella sezione background information. L'insegnante può usare le immagini nella sezione di background per guidare la conversazione e spiegare le domande nella sezione background information.

Passo 2

Informa gli studenti che si costruiranno i loro asteroidi. Chiedi agli studenti di prendere un pezzo di argilla delle dimensioni del loro pugno. Lascia che lo dividano in pezzi più piccoli e fai mettere questi frammenti su un tavolo. Dai un occhio agli studenti più giovani mentre lavorano l'argilla con le mani per evitare che la ingeriscano.

Passo 3

Prendi il pezzo di argilla più grande e inizia ad attaccare lentamente i pezzi più piccoli uno a uno. Attacca tutti i pezzi con attenzione in modo da non lavorare la forma ottenuta e continua fino a quando verranno utilizzati tutti i piccoli pezzi di argilla.

Passo 4

Permetti agli studenti di colpire il pezzo di argilla con le nocche per un po' di volte.

Passo 5

Dopo essersi lavate le mani, gli studenti possono prendere un pennello e dipingere l'asteroide del loro colore preferito.

Passo 6

Lascia che l’asteroide si asciughi per circa un giorno. Ora hai il tuo asteroide!

Passo 7

Spiega agli studenti che gli asteroidi si formano davvero in questo modo: i piccoli pezzi si aggregano insieme per formare una roccia gigantesca. Anche i pianeti si sono formati in questo modo. Intorno a ogni giovane stella vi è un disco di polveri e frammenti di roccia, da cui si formano pianeti e asteroidi.

In questa attività gli studenti hanno imparato a conoscere gli asteroidi attraverso la discussione e modellando i propri asteroidi con l'argilla. L'aggregare piccoli frammenti di argilla mette in evidenza il ruolo della gravità nella formazione del Sistema Solare. I piccoli frammenti rappresentano i planetesimi, o piccole particelle di polvere, nella formazione degli oggetti nel nostro Sistema Solare. Alcune di queste particelle si sono accumulate per diventare asteroidi, mentre altri no.

Conclusion

In questa attività gli studenti familiarizzano con gli asteroidi. Discutono e costruiscono il loro modello di asteroide. Imparano come gli asteroidi si sono formati nel Sistema Solare. Alla fine dell'attività, ciascuno studente ha il proprio modello di asteroide ottenuto con l'argilla.

comments powered by Disqus