Also available in English

Il Giorno e la notte nel mondo

Creato: 2016-03-07 Aggiornata: 2016-03-10
Autore/i: Space Awareness, Leiden Observatory
earth-sun
Obiettivi

In questa attività, gli studenti cercano le differenze tra il giorno e la notte tramite il confronto tra animali notturni e diurni. Essi utilizzano un modello della Terra per dimostrare come il giorno e la notte si verificano sulla Terra e spiegare che le persone e gli animali che vivono in diverse parti del pianeta, vivono diversi momenti del giorno.

Obiettivi di apprendimento

Dopo aver implementato questa attività, gli studenti potranno: * spiegare la differenza tra animali diurni e notturni; * dimostrare e spiegare che regioni differenti della Terra non hanno la luce diurna nello stesso momento; * spiegare che c’è luce (giorno) quando il Sole sorge, e che è buio (notte) quando il Sole tramonta.

Contesto

Giorno e notte La Terra ruota sul suo asse da occidente a oriente in 24 ore e attorno al Sole nell’arco di un anno. É per questo che il Sole sembra sorgere da oriente e tramontare ad occidente. Solo metà del globo si affaccia verso il Sole in qualsiasi momento, ma poiché la Terra ruota in 24 ore, tutta la Terra si è affacciata al Sole durante questo arco di tempo. Nella parte iluminata dal Sole, é giorno. L’altro lato del globo è in ombra e non riceve la luce del Sole. In questa parte della Terra, é notte. Poiché l’asse della Terra è inclinato, i giorni e le notti non sono uguali: il giorno e la notte non durano 12 ore ognuno: la loro lunghezza cambia nel corso dell’anno, mentre la Terra ruota attorno al Sole e la sua posizione cambia.

Animali notturni Per definizione, un animale notturno é un animale attivo durante la notte, che dorme di giorno, contrariamente agli animali diurni. Molti di questi animali sono notturni per evitare il calore del giorno, come gli animali del deserto. Questi animali hanno un adattamento naturale che li aiuta vivere al buio. Per esempio, posseggono un ottimo udito (conigli), odorato, o vista (gufi, gatti). Si tratta di adattamenti naturali che consentono loro di vivere o cacciare nel corso della notte.

Cittadinanza Globale Parlare della Terra come un globo è un’occasione per dare agli studenti il senso di una cittadinanza globale. Viviamo tuttti sullo stesso minuscolo pianeta azzurro che galleggia nell’enorme vuoto dello spazio. Tutti su questo pianeta vedono la stessa Luna e lo stesso Sole nello stesso cielo, e viviamo giorni e notti. Avere a che fare con l’astronomia é identico per tutti gli esseri umani. Rendersi conto che condividiamo tutti questa piccola sfera come casa e abbiamo le esperienze ci lega come specie, e ci fa pensare a come possiamo collaborare per proteggere l’unico rifugio sicuro che possediamo nello spazio.

-

-

-

Materiali
  • foto di animali diurni (PDF)
  • foto di animali notturni (PDF)
  • foglio di lavoro
  • 24 copiglie
  • 2 stecchini da cocktail
  • torcia
  • arancia
  • forbici
  • carta formato A4
  • cartoncino
  • matite colorate
  • aghi da ricamo

Nota: invece di un’arancia e delle spille, si può usare una palla che rappresenta la Terra con adesivi o altre palline per le differenze di latitudine.

Descrizione completa

Preparazione

Questa risorsa - “Il Giorno e le Notte” - é divisa in quattro attività. Per l’attività ‘Animali di notte’ occorrono le foto di animali diurni e notturni dall’Appendice. Per l’attività ‘Bambini nel mondo’, tagliate 24 quadrati di carta, della stessa misura del quadrato sul foglio già ritagliato.

/activities/attach/2f0c3fe9-9d7e-4a5f-8c35-a6758fcc7ea2/earth-sun.jpg

Animali di notte

Sedetevi in cerchio con gli studenti. Posizionate le foto degli animali diurni e notturni in mezzo al cerchio. Chiedete se gli animali dormono di notte, proprio come gli esseri umani. Quali animali non dormono di notte? Quando sono svegli?

Togliete le foto degli animali diurni. Guardate le foto degli animali notturni e parlate di come si può riconoscere un animale notturno. Arriverete alla conclusione che gli animali notturni spesso hanno occhi più grandi di quelli diurni, cosicchè ci vedono meglio di notte. Talvolta si sono adattati anche in altri modi. Gli animali si riconoscono grazie a caratteristiche specifiche, perché vivono al buio. Gli animali notturni nelle foto sono il pipistrello, il gufo, il porcospino e la pantera.

Buono a sapersi!

I pipistrelli hanno una vista talmente pessima che non trovano le prede guardandole con gli occhi, bensì emettendo ultrasuoni. Questi loro versi vengono riflessi dalla preda alle loro orecchie. Ciò rivela loro la distanza dalla preda. I gufi hanno degli occhi straordinariamente grandi. Ciò significa che riescono a vedere bene le loro prede di notte. La pantera ha occhi con uno strato riflettente. Questo le consente di sfruttare al massimo la poca luce esistente di notte.

Bambini nel mondo

Date a ogni studente un quadratino di carta, un paio di forbici, e matite colorate. Gli studenti completano il Compito 1 sul foglio di lavoro. Leggete insieme le istruzioni e guardate gli esempi. Spiegate loro che devono piegare la carta a triangolo. Piegheranno questo triangolo a metà, e ancora a metà. Nella parte superiore della carta piegata, disegneranno un bambino, come mostrato nell’esempio sul foglio di lavoro. Poi lo ritagliano. Assicuratevi che gli studenti taglino solo la parte esterna del foglio (che cioé non taglino il centro).

Il cerchio al centro del foglio dovrebbe rimanere intatto. Quando il foglio viene aperto, gli studenti vedranno un pianeta con un gruppo di bambini tutti intorno, che si tengono per mano. Spiegate che questo rappresenta tutti i bambini sulla Terra. Fate colorare a tutti due bambini che si trovano l’uno davanti all’altro, in colori diversi. Spiegate che un bambino vive in Europa e l’altro in Australia. L’Australia è dall’altra parte del mondo.

Il Giorno e la Notte nel Mondo I

Date ad ogni bambino un ago da ricamo e una copiglia. Gli studenti completano il compito 2 sul foglio di lavoro (stampare il foglio pre-tagliato sul cartoncino, invece della carta formato A4, per evitare che si strappi). Chiedete agli studenti di non ritagliare il circoletto nero nel centro. Gli studenti poggiano il quadrato sopra alla rappresentazione del mondo con i bambini, del compito 1. Utilizzano l’ago da ricamo per praticare un foro nel circoletto nero e un foro nel centro del mondo del compito 1. Poi appoggiano il quadrato sui bambini del mondo e li uniscono insieme con una copiglia.

Fate una dimostrazione di come funziona. Gli studenti vedono che metà del mondo é coperto dal semi-circolo. Gli studenti girano il cerchio più alto e si rendono conto che quando é giorno per il bambino in Europa, é notte in Australia, e viceversa. Chiedete loro dove c’è la luce quando è buio in Europa. Girate il circolo in alto un pò alla volta. I bambini riescono a vedere che a ogni ora è notte in un posto diverso del pianeta? Se è giorno per il bambino in Europa, che ora è per il bambino in Australia? Usate questo per chiarire agli studenti che quando per noi è giorno, é notte all’altro capo del mondo.

Buono a sapersi.

La luce viaggia sempre in linea retta. Non riesce a viaggiare intorno ad un oggetto. La Tera ruota sul suo asse ogni 24 ore, e durante questo tempo il Sole splende solo su metà della Terra rivolta verso il Sole. Sull’altro lato del pianeta allora è notte. Quindi abbiamo il giorno e la notte perché la Terra ruota sul suo asse.

Il Giorno e la Notte nel Mondo II

Prendete un’arancia o un globo. Spiegate agli studenti che state per infilzarli con uno stecchino da cocktail per l’Europa e uno per l’Australia. Chi sa dove dovrebbero essere infilati gli stecchini? Incollate un pezzetto di nastro adesivo sullo stecchino per l’Europa, così da distinguerli. Prendete una torcia e dite che questa rappresenta il Sole. Fate buio in aula, cosicché la luce della torcia risulti ben visibile.

Chiedete ai bambini da quale direzione la torcia debba illuminare se é notte in Australia. E se é notte in Europa? Giungete alla conclusione che é notte là perché il Sole non splende su quella parte della Terra.

Ripetete gli stessi passi, confrontando le latitudini settentrionali in Europa, e il Circolo Polare Artico, fino all’Europa meridionale. Mostrate che talora (d’estate), le latitudini settentrionali hanno notti più brevi rispetto a quelle meridionali. Chiedete agli studenti se hanno mai avuto questa esperienza viaggiando.

Sottolineate ciò che gli studenti hanno appreso durante questa lezione mostrando un intero giorno e un’intera notte. Iniziate con il sorgere del Sole. Mostrate che il Sole illumina l’Europa. Mostrate che ciò significa anche che é buio all’altro capo del mondo. Laggiù infatti é notte. Girate l’arancia, o il globo. Fate vedere agli studenti che ad un certo punto il Sole non splende più in Europa. Ora é notte. Il Sole splende all’altra estremità del mondo. Confrontate questo con ciò che gli studenti hanno visto nel compito 2.

Mostrate l’arancia o il globo con la luce da un lato. Chiedete agli studenti di incollare le foto di animali diurni e notturni sull’arancia o sul globo nelle ore in cui sono attivi. Domandante agli studentidove si sarebbero messi sulla superficie dell’arancia nelle ore in cui state svolgendo l’attività. Chiedete cosa stanno facendo i bambini che vivono sul lato oscuro dell’arancia nello stesso momento.

Valutazione

Alla fine dell’attività, gli studenti dovrebbero essere in grado di rispondere alle domande poste sugli obiettivi di apprendimento. L’insegnante può utilizzare il modello della Terra per mostrare diverse condizioni di illuminazione per aggiungere domande complementari, come in questa situazione, c’è luce o è giorno in Europa?

Mostrate l’arancia o il globo con la luce da un lato. Chiedete agli studenti di incollare foto di animali diurni e notturni sull’arancia o globo nelle ore in cui sono attivi.

Chiedete agli studenti dove si posizionano nell’ora in cui state svolgendo l’attività. Chiedete cosa fanno i bambini che vivono nel lato oscuro dell’arancia nello stesso momento.

L’insegnante può utilizzare immagini di altri animali notturni e diurni per espandere l’attività. L’insegnante può chiedere agli studenti di classificarli in notturni o diurni.

Gli studenti possono anche immaginare e disegnare un animale che vive di notte. Chiedete loro di spiegare come si è adattato a vivere di notte.

Programma didattico
Country Level Subject Exam Board Section
UK KS2: Year 5 Science - Earth and space: use the idea of the Earth’s rotation to explain day and night and the apparent movement of the sun across the sky.
UK KS2: Year 3 Science - Light: recognise that they need light in order to see things and that dark is the absence of light.
UK KS2: Year 4 Science - Living things and their habitats: recognise that living things can be grouped in a variety of ways.
Informazioni aggiuntive

Oltre al tema astronomico, l’attività si concentra sulle vite degli animali, sulla posizione di alcuni paesi/continenti sulla Terra, e sulla cittadinanza globale (cioé, la priorità 3 dell’iniziativa del Segretario Generale delle Nazioni Unite “Global Education First” – l’Educazione Globale per prima). L’attività si può estendere per più di 1 ora per la discussione dei bambini. L’attività si può estendere per consentire agli studenti di osservare le ombre nel cortile della scuola ed osservare la posizione del Sole. Questo dimostrerà la rotazione della Terra e definirà i concetti di giorno e notte.

-

Conclusione

In questa attività, gli studenti seguono fasi per comprendere e produrre globi ritagliati che rappresentano il giorno e la notte. Alla fine dell’attività, gli studenti hanno appreso la differenza tra animali diurni e notturni; il fatto che quando qui é giorno, é notte all’altro capo del mondo; e che c’è luce quando sorge il Sole, mentre é buio quando il Sole tramonta.

Altri Approfondimenti

-